lunedì 9 marzo 2015

Chiacchiericcio su Sephora ed il nuovo arrivato di casa: La Petite Robe Noire di Guerlain

Il periodo fertile degli articoli sul blog non è ancora esaurito, ho ritrovato quella voglia di aprire blogger e scrivere, lasciandomi trascinare dalla corrente emotiva.
Non sono una che pianifica, anzi apro il programma e spesso non ho nemmeno deciso l'argomento del post, non so cosa andrò a scrivere e non pianifico nulla.
Ne parlavo l'altro giorno con un'altra amica blogger (Tizy, che vedrò a brevissimo), non ho mai pianificato nulla decidendo di scrivere; al tempo delle superiori, liceo linguistico, nei temi di italiano non facevo mai la brutta. Son pigra, e tanto scrivevo praticamente le stesse cose, quindi decisi di eliminarla. Anche durante la prima prova della maturità non feci la brutta copia prima. Direttamente in bella, e che andasse come andasse. Quindi voi, vi trovate a leggere il flusso dei miei pensieri, che rappresenta al massimo il 10% del marasma che durante il giorno affronto nella mia mente.
Oggi non faccio vedere nessun trucco specifico, nessun nuovo prodotto di makeup particolare, ma vorrei fare un discorso per quanto riguarda la frenetica moda degli ultimi tempi per quanto riguarda la catena Sephora. Frequento ogni tanto gruppi su facebook che secondo me sono pieni zeppi di gente da rinchiudere.
Sono proprio questi casi, in cui rimpiango enormemente i manicomi.
Ora, non sono solita fare i conti in tasca alle altre persone, francamente me ne frego.
Quello che mi chiedo io è: quale scienza difficile deve essere la matematica base baracca, visto che queste persone sono spinte a comprare la stessa cosa con un buon 25% in più solo per avere il prestigio di una tessera gold, ottenuta spendendo stipendi interi (ma mica ci pensano), quando possono avere lo stesso prodotto pagandolo meno, semplicemente sbattendosi a cercare 5 minuti su internet o guardandosi in giro nei vari negozi. Le scene tipiche giornaliere, riguardano ragazze che si lamentano di non avere i soldi per uscire di casa ed avere indipendenza, dovendo subire le angherie del parentato, giustamente lamentoso in merito ai cumuli di scatoloni in giro per casa, zeppi di prodotti dalla scadenza breve, ma che ogni giorno postano gli acquisti del giretto o del danno da Sephora (che poi usano forse mezza volta per poi tentare di rivendere nei gruppi "usato-store" del makeup. "Eh ma ho la carta Gold, mi fanno il 25% di sconto", questo vi sentirete rispondere nella migliore delle ipotesi. Tonte, non vi siete mica accorte che la profumeria è già maggiorata rispetto al resto del mondo, così che scontando non ci rimettano nulla? Non vi siete accorte che attuano la stessa politica di Bottega Verde, che perennemente si mostra brava e disponibile a venire incontro ai clienti maggiorando tutto il listino ufficiale e proponendo scontistiche permanenti durante tutto l'arco dell'anno? Cioè non ce la fanno.... Togliendo giusto il piccolo fatto che per ottenere la carta Gold bisogna spendere 1000 euro in un anno..... in creme, cremine, profumini? Che fanno, usano questi prodotti in sostituzione dei cibi quotidiani? Perché davvero non mi capacito. Vi faccio un esempio pratico, giusto per intenderci, altrimenti rimane tutto un discorso fumoso ed astratto: dopo oltre un anno ho deciso di comprarmi un profumo che mi aveva particolarmente colpita. Mia mamma, sapendo questa cosa, si accorge che nella nostra Esselunga di fiducia, è in promozione. Mi telefona e mi dice prezzo e formato. Allora controllo per bene in rete, consulto i vari siti di vendita delle profumerie online e rimango leggermente infastidita.
Il formato da 30 ml costa su Sephora.it 54,90 euro mentre il formato da 50 ml (quello in offerta da me) viene venduto a 79 euro. Nella migliore delle ipotesi, scontando con il 25 % (sempre dopo aver speso capitali, dei quali non si vedrà mai un ritorno) dovrò pagare 59.25 euro. Essendo che non ho la Gold e mai l'avrò perché preferisco comprare le stesse cose, e mettere soldi da parte per farne altre, ma possiedo una misera carta Black, potrò aspirare ad un gustosissimo 10% pagando 71,90 euro, e se sarò davvero fortunata allora ad un 20% una tantum pagandolo 63,2 euro.......
E fin qui tutto mi pare filare per bene. PECCATO che nella mia Esselunga, tacciata di essere una catena di supermercati tra le più care in Italia (ed effettivamente non è certo un discount), lo stesso profumo costi 69 euro. In offerta scontato del 20%, vado a pagarlo 55,20 euro, senza aver speso vagonate di soldi prima. In più accumulando anche Punti Fragola, che hanno un ritorno serio in oggetti e buoni (il catalogo Esselunga è qualcosa di appetibile e che attendo ogni volta con particolare impazienza)....
Le condizioni di sconto precedenti a cui ho accennato per quanto riguarda Sephora, riguardano comunque persone già lungamente affiliate, e che hanno già speso in passato, mentre chiunque potrebbe accedere all'offerta di Esselunga, senza bisogno di fare tessere, tessericchie o spendere 1000 euro prima di risparmiare qualche punto percentuale.
Quindi secondo voi, alla fine ho acquistato da Sephora o da Esselunga?
Io preferisco uscire la sera, preferisco divertirmi, preferisco fare beneficenza. Non ha senso avere un sacco di prodotti, e non avere 10 euro per uscire e sfoggiarli. Piccolo parere personale.
Per quanto mi riguarda, Sephora non ha grande attrattiva. E' vero, possiede vari marchi in esclusiva.... marchi di cui io compro davvero poco, una volta l'anno quando va bene (nello specifico, le Vice della Urban Decay, lascio le Naked a chi non comprende che la Elegantissimi di Neve Cosmetics è tipo 800 volte migliore e costa pure meno, oltre al fatto di essere bio). Tutto può essere sostituito, spesso spendendo meno ed aumentando la qualità.
Scelte di vita, idee diverse. I miei genitori mi hanno insegnato il valore dei soldi.
Dopo tutta questa polemica, credo che sia venuto il momento di mostrarvi il piccolino nuovo di casa, che ho annusato per un anno (proprio da Sephora per la prima volta, mi avevano rifilato loro un campioncino) e che finalmente è arrivato a casa mia! Attendo ansiosa il parere del moroso in merito (se me lo cazzia, minimo gli incendio i calzini!!!)....
 Ora chiudo questa lunga filippica, in programmazione ci sono già altri post.
Grazie come sempre
Read you soon
Kat

4 commenti:

Selena ha detto...

Oppure spendere i soldi risparmiati in un ordine di smalti, visto che ne hai pochi *coff coff* XD

Patrizia Chironna ha detto...

il tuo discorso non fa una piega ;)

Katja Milani ha detto...

Ahauhauahauah ma Sele, gli smalti son smalti!!!

Katja Milani ha detto...

Sapevo di trovarti concorde Pat!