venerdì 17 aprile 2015

Mac Cosmetics collezione Julia Petit: anche io ho un'açai

Piccola pausa dalla scrittura, perché effettivamente avevo scritto abbastanza con costanza per troppo tempo, e non volevo smentirmi più di tanto. Alla fine, ho comunque una reputazione da difendere, e se voglio rimanere una blogger atipica, devo mantenere rigidamente la mia tabella dei lavori, sfornando articoli ad ogni eclissi solare.... beh più o meno insomma!
Ora, avevo voglia di parlarvi come al solito di un articolo di una collezione ovviamente già esaurito, che ho preso assolutamente per caso, e che ha addirittura battuto la durata di Gunner nella collezione Nasty Gal.
Vi cito ciò che dice il sito di Mac, tanto poi sparirà tutto come al solito, quindi ogni tanto sarebbe carino tenere traccia delle innumerevoli limited proposte ogni mese dal marchio.

"Sia con un look audace ed esotico che classico e sobrio, l'approccio sfacciato di Julia Petit allo stile e al makeup, l'ha trasformata in una delle fashion blogger e delle beauty icon più apprezzate del Sud America. Nella collaborazione con M•A•C che porta il suo nome, rappresenta l'alluring e i fantastici paesaggi di San Paolo con colorazioni baciati dal sole."
Realtà dei fatti. Non mi ero cagata questa collezione manco di striscio. Lei non so manco chi sia. Ma proprio per niente! Non amo le collezioni con il pack dedicato, perché pagare 2 euro in più mi sembra sostanzialmente stupido e non funzionale al mio acquisto. Non sono una collezionista, se decido di acquistare un prodotto di una limited, ovviamente lo faccio solo perché ho intenzione di utilizzarlo per la particolarità della colorazione. Continuo a considerare delle aliene, quelle donne che comprano dei trucchi solo per tenerli nel cassetto. Non trovate che sia veramente bello poterli sfoggiare in varie occasioni? Cambiare la nostra personalità ed il nostro umore in base ad un piccolo tocco di colore sul nostro viso? Questo è quello che cerco dai rossetti in particolare, da quando ho approcciato questo mondo qualche mese fa in seguito alla mia guarigione. Non a caso, non sono solita indossare colori neutri o poco appariscenti, dato che ho una bocca dalle labbra piene, anche se lievemente storte.
Comunque, ho scoperto questa collezione tipo 2 giorni prima dell'uscita ufficiale sul sito italiano. Nei negozi manco l'avevo considerata, dato che come sempre il più vicino si trova in linea d'aria a 30 km, ma si trova sempre al centro di Milano ed io mi tengo ben lontana dalla città, come Superman dalla Kriptonite.
Avevo già capito che sarebbe stato un massacro, viste le dichiarazioni di guerra nei vari gruppi da parte di numerose ragazze sull'intenzione di acquistare tutta la collezione. Quindi mi sono avvicinata ed approcciata alle anteprime, alle prime immagini, alle prove che si potevano trovare in rete con un certo timore misto alla curiosità, sul motivo per cui avessi snobbato automaticamente la collezione, vista l'immagine di copertina (quella sopra che vi ho messo), che suggeriva colori smortini.
 Ed ho scoperto che questo Açai qui, potenzialmente rientrava proprio nelle mie corde per un motivo specifico: l'hanno dichiarato come la versione matte del famoso Rebel della linea permanente.
Interessante dal mio punto di vista: ODIO ferocemente Rebel. Mi urta il finish, mi dura un niente.... se bevo un misero caffè mi saluta proprio, quasi come se non l'avessi mai messo. E dire che TUTTI gli altri Mac, compreso Pure Heroine, riescono a durarmi in maniera quasi imbarazzante, e devo sempre scartavetrarmi le labbra a fine giornata per levarmi le tracce. Con Rebel è stato odio al primo utilizzo e lo sto finendo per esasperazione, con la ferma intenzione di non ricomprarlo mai più accompagnato dalll'amarezza per il colore, che invece è sempre stato di mio gradimento.
Quindi se mi fanno la versione matte (il mio finish preferito in assoluto) posso non comprarlo?
Resto però scoraggiata, appunto perché so che in Italia online non durerà molto; non essendo stata fortunata con Gunner, ero già pronta a comprarlo in Francia tramite il mio ragazzo, senza farmi troppo il sangue amaro come nel caso precedente. Non ho mai seguito con ansia le uscite delle limited, anzi i colori che ho li ho presi tutti per caso, snobbati dalle altre per motivi a me non molto chiari, visto che poi Instigator è diventato un must, Punk Couture idem.... per non parlare di Runner e Gunner, ed ora lui. Li ho presi tutti per gran botta di portaerei che mi ritrovo al posto delle natiche, mi sembra chiaro!
Caso vuole che sono online nel momento esatto in cui la collezione viene resa disponibile.... tempo un minuto ho già confermato e pagato tramite paypal.... incredibilmente torno sul sito ed è già esaurito. 2 minuti netti.... continua la polemica sul numero dei singoli pezzi per le limited, vi invito ad andare a leggere il mio post recente sulla Nasty gal, nel quale parlo più nello specifico di questo problema delle collezioni Mac.
Comunque il piccino è stato confermato e pagato, le mail che mi arrivano confermano che non ho sognato, incrocio tutto l'incrociabile e spero che l'ordine non venga annullato per un sovraccarico del sito.
Tutto tace nella mia casella mail, che viene controllata mattina e sera con il timore di ricevere l'annullamento.... Ma a quanto pare sono stata fortunata, la mail non sembra voler arrivare, in compenso invece arriva proprio il corriere con il piccolo tesoro, che andrà a far parte della mia personalissima collezione di tutti gli improbabili colori di Mac che utilizzo nel mio quotidiano.
Scartabello il pacchetto, apro e rimango estasiata: ESTASIATA. Convinta della scelta, felice della spesa, impaziente di provarlo. Peccato che quel giorno, non aspettandomi l'arrivo (come sempre zero mail da parte del corriere o del sito Mac con il track) mi fossi già truccata e mezza Damn Glamorous.
Le espressioni che si sono susseguite sulla mia faccia, sono state davvero tante, quindi vi delizierò con due super faccette di cacchio mentre sfoggio felice (vorrei dire che non sfoggio il tutto come sfottò, ma solo per pura gioia personale) il bimbo nuovo di casa!
 Il packaging, come accennato prima, invece non è assolutamente di mio interesse. E' più liscio delle confezioni normali, un po' strano al tatto, completamente lucido con la firma della collezione. Irrilevante davvero. 2 euro in più.... si salvano solo perché il colore è perfetto!
E poi arriva il giorno dopo, quando finalmente posso sfoggiare l'ottava meraviglia del mondo.... che però con Rebel, non è che ci azzecchi proprio tanto (lo dico perché chi vede dupe in ogni dove, spesso dovrebbe fare una visita da un buon oculista)! Finish, stesura, intensità di colore.... no no Açai è il mio nuovo amore, e continuo a pensare che Rebel debba essere smaltito con grande urgenza!
Ahhhhhhhhh, sospiro di adorazione anche ora, mentre scrivo.... solo riguardare la foto mi fa venire voglia di metterlo ancora! Peccato che siano le 2 di notte e che sia quasi pronta per infilarmi nel letto..... il potere dell'amore verso il colore!
Spero di non avervi annoiata, grazie come sempre.
Read you soon.
Kat

Nessun commento: